Le proprietà della frutta e verdura del mese di luglio

La cucina di luglio è ricchissima di colori e profumi, per non parlare anche dei sapori, importante l’arrivo della raccolta dei pomodori e quella dei prodotti dell’orto.

Luglio è uno dei mesi più ricchi e colorati dell’anno. La frutta e la verdura di questo mese sono ricche di acqua, vitamine e sali minerali, utili per idratarsi e affrontare il caldo della bella stagione.

Scopriamo insieme la frutta e la verdura di stagione

CETRIOLO

I cetrioli appartengono alla famiglia delle Cucurbitacee, sono utili per la pelle, rifrescano e donano elasticità e aiutano l’intestino. Sono depurativi, rinfrescanti, anticatarrali, emollienti.

Cetriolo, proprietà e benefici

Il cetriolo è composto per lo più d’acqua (circa 95%) ed ha un apporto energetico ridottissimo, per questo motivo è ritenuto un ottimo alleato di chi ha necessità di depurare l’organismo e vuole seguire un regime alimentare ipocalorico. Quest’ortaggio aiuta il metabolismo grazie anche al contenuto di acido tartarico, una sostanza che impedisce ai carboidrati assunti con la dieta di trasformarsi in grassi.

Contiene una buona quota di sali minerali, soprattutto potassio, ma anche ferro, calcio, silicio, iodio e manganese.

Apporta provitamina A, vitamine del gruppo B e vitamina C. Gli enzimi contenuti nel cetriolo agevolano l’assimilazione di proteine da parte dell’organismo e contemporaneamente, hanno un’azione purificante e disintossicante sull’intestino.

Il consumo di cetrioli aiuta a mantenere regolare la funzione intestinale e a prevenire la formazione di calcoli ai reni e alla vescica.

I cetrioli, notoriamente, sono usati anche come cura di bellezza; aiutano, infatti, a ridurre borse e occhiaie, a schiarire le macchie che compaiono sulla pelle e a lenire le scottature solari. Sono, inoltre, un buon rimedio contro il prurito.

Curiosità sui cetrioli

Anticamente i cetrioli venivano usati per abbassare la febbre e per allontanare i vermi intestinali.

Le proprietà cosmetiche dei cetrioli erano note già nel Sedicesimo secolo, veniva consigliato l’uso per rendere la pelle più bella.

Scopri la frutta e la verdura di stagione di tutto l’anno

PEPERONI

 

Il peperone giallo, verde, rosso, fin dai colori è un’esplosione di estate, sole e calore. Infatti, è un tipico ortaggio estivo, e per quanto ormai sia diffuso negli orti e nelle coltivazioni di tutto il mondo, dalla Cina, all’Italia, al Perù, i piatti e le ricette che lo ricordano di più hanno una chiara impronta meridionale. Dalla peperonata siciliana al gazpacho spagnolo, alle fajitas messicane, il peperone sa di caldo, di vacanze, di sole.

Del resto, per quanto come detto sia ormai diffuso ovunque, la sua origine è l’America del sud.

 

Peperoni, proprietà e benefici

A favore dell’uso dei peperoni nella stagione estiva c’è la sua capacità di reintegrare l’acqua, essendone composto al 92%, e sali minerali quali fosforo, magnesio, potassio, ferro e calcio.

Contiene una percentuale di vitamina C quattro volte maggiore che negli agrumi con la conseguente capacità di aumentare la resistenza alle infezioni; inoltre irrobustisce i muscoli e favorisce l’assorbimento del ferro.

Tra le vitamine troviamo la presenza del gruppo B e delle vitamine E, J e K. Il potassio e il carotene hanno anche proprietà diuretiche quindi utili alle funzioni urinarie. La percentuale di fibra è buona e questo lo fa rientrare tra i cibi utili al controllo del peso visto il senso di sazietà che aumenta con poche calorie assunte per porzione (alimentazione ipocalorica). Un’altra sostanza presente è la capsaicina, molto più ricca nel suo “fratello” peperoncino, ma anche nel peperone la troviamo in buone quantità sotto la buccia che porta così proprietà antibatteriche, antidiabetiche, analgesiche e antitumorali.

Curiosità sui peperoni

Alcune persone non digeriscono il peperone; da un lato un motivo è la presenza sulla buccia di cellulosa che noi non scindiamo come gli erbivori e quindi in grosse quantità risulta indigesta, dall’altro lato l’alimentazione moderna porta a consumare troppi prodotti della famiglia delle solanacee che contengono una sostanza chiamata solanina, che se assunta in dosi elevate è persino tossica e il corpo spesso ne diviene intollerante rifiutandone anche la digestione.

 

Scopri la frutta e la verdura di stagione di tutto l’anno

CILIEGIE

Le ciliegie sono il frutto di una pianta della famiglia delle Rosacee.

Non conosciamo esattamente da quale parte del mondo provengano questi frutti, ma sappiamo con certezza che l’albero di ciliegie è presente nell’area del Mediterraneo da oltre 3.000 anni.

Di aspetto meraviglioso, la ciliegia fiorisce in primavera e dà i suoi frutti tra giugno e luglio. Esistono tantissime varietà di ciliegie.

 

Ciliegie, proprietà e benefici

Grazie alle loro proprietà, sono utili per la salute di fegato e cuore, e sono indicate per chi soffre di diabete.

Le ciliegie contengono proteine; vitamine A e C; sali minerali, tra cui soprattutto calcio, fosforo, potassio, sodio e magnesio. Contengono, inoltre, carboidrati, in particolare il levulosio, uno zucchero che non presenta controindicazioni per i diabetici.

Questi golosi frutti vantano un buon contenuto di flavonoidi, grazie al quale stimolano la produzione di collagene, e sono un toccasana per la salute cardiovascolare, in quanto aiutano a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.

Le ciliegie hanno proprietà depurative, diuretiche, disintossicanti e dissetanti. Grazie alla presenza di acido malico stimolano l’attività del fegato.

Abbastanza ricche di melatonina, pare che siano in grado di favorire il sonno. Le ciliegie hanno forti proprietà lassative, per questo motivo non ne è consigliato l’uso nei bambini di età inferiore ai tre anni perché potrebbero provocare loro diarrea.

Curiosità sulle ciliegie

Una ciliegia tira l’altra; le ciliegie sono uno snack rinfrescante e rivitalizzante, perfetto durante la stagione calda. L’elevato indice di sazietà a fronte di un potere calorico abbastanza contenuto, ne fanno uno spuntino indicato anche nelle diete dimagranti.

I peduncoli delle ciliegie sono utilizzati per la preparazione di infusi diuretici.

Per conservare più a lungo le ciliegie, prima di metterle in frigorifero inserirle in un canovaccio di tessuto e poi in un sacchetto aperto.

Scopri la frutta e la verdura di stagione di tutto l’anno

ANGURIA

 

L’anguria appartiene alla famiglia delle Cucurbitacee ed è un’ottima alleata della dieta, perché ha pochissime calorie ed un elevato potere saziante.

L’anguria è un frutto tipicamente estivo. Il periodo di maturazione va da giugno a settembre. È molto presente sulle tavole del bacino del Mediterraneo ed ha origini africane.

 

Anguria, proprietà

L’anguria presenta un’elevata percentuale d’acqua, pari a oltre il 90% dell’intero frutto. Il suo nutriente più importante è il licopene, una sostanza antiossidante e quindi utile nella prevenzione dei tumori e nella lotta contro i radicali liberi.

L’anguria contiene inoltre una quota di fibra alimentare, proteine, sodio, potassio, ferro, calcio, glucidi e vitamine dei gruppi A, B1, B2 e C.

È un frutto dissetante, diuretico e depurativo. Fa bene al fegato e ai reni ed è molto gradevole nelle giornate particolarmente calde. Inoltre, il suo contenuto di sali minerali aiuta a combattere quella stanchezza tipica dell’estate.

L’anguria è molto utile nelle diete dimagranti in quanto apporta un esiguo numero di calorie, ha un effetto saziante ed è completamente priva di grassi.

 

Curiosità sull’anguria

Si ritiene che sia un frutto indigesto, ma questa caratteristica è attribuibile sì all’elevato contenuto di acqua, che ne aumenta il potere saziante, ma anche all’abitudine di mangiarla molto fredda.

Esistono diversi tipi di anguria, il frutto, in base alla varietà, può essere sferico, ovale, oblungo, con la corteccia verde scuro o striato e con la polpa rossa, rosea o giallastra.

I semi di anguria hanno proprietà lassative.

 

 

Scopri la frutta e la verdura di stagione di tutto l’anno

FAGIOLINI

 

I fagiolini fanno parte della famiglia delle leguminose. Durante l’estate li possiamo trovare facilmente freschi. Sono arrivati in Europa dopo la scoperta dell’America e ora sono diffusi in tutta Italia e nel mondo.

 

Fagiolini, proprietà e benefici

I fagiolini sono una fonte preziosa di vitamine e di sali minerali. Contengono soprattutto vitamina A, vitamina C, potassio, ferro e fosforo. Sono anche una fonte vegetale di calcio da non sottovalutare.

Le proprietà benefiche dei fagiolini sono inoltre legate al loro contenuto di antiossidanti, come il betacarotene e la luteina. Gli antiossidanti aiutano il nostro corpo a proteggersi dall’azione dei radicali liberi e riparano la vista e la pelle dall’invecchiamento precoce.

Poveri di calorie e ricchi di acqua, vitamine e minerali, i fagiolini hanno un elevato potere saziante e sono facilmente digeribili.

Privi di componente acida, sono consigliati per chi soffre di gastrite; invece l’alta componente di acido folico li rende particolarmente indicati in gravidanza.

I fagiolini sono anche una fonte di silicio, un minerale meno conosciuto rispetto al calcio e al magnesio ma che è considerato molto importante per la salute delle ossa e per la formazione del tessuto connettivo.

Infine, i flavonoidi dei fagiolini sono benefici per il cuore e per la circolazione, e preziosi alleati contro le infiammazioni.

I fagiolini non sono soltanto buoni, quindi, ma anche ottimi per l’organismo!

La raccomandazione è di cuocere i fagiolini freschi al vapore in modo che mantengano il più possibile le loro proprietà nutritive.

Curiosità sui fagiolini

Sebbene le loro proprietà li rendano simili agli ortaggi, i fagiolini appartengono alla famiglia delle leguminose. Si chiamano così perché non sono altro che fagioli non ancora maturati, quando i baccelli sono piccoli e verdi.

 

Scopri la frutta e la verdura di stagione di tutto l’anno

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment